Milano è la città migliore per guidare

ma chi è al volante a Napoli è più felice

Milano è la città migliore per guidare
traffico in via Acton a Napoli (AGNFOTO)

Il dato. Secondo l’indice di soddisfazione degli automobilisti di Waze, i napoletani hanno il buon umore anche in macchina

Luciano De Crescenzo, nel suo celebre film “Così parlò Bellavista”, spiegava bene, in un dialogo tra il tassista (l’attore Tommaso Bianco) ed un dirigente dell’Alfasud, il dottor Cazzaniga, arrivato da Milano (Renato Scarpa), cosa fosse l’ingorgo “a croce uncinata”. Il tassista napoletano, in sostanza, spiegava al manager milanese che guidare a Napoli è un po’ come andare in guerra, con le macchine che sopravanzano una all’altra a poco alla volta. In realtà, un’indagine condotta dall’app Waze, che ospita il più grande network di automobilisti connessi quotidianamente per evitare il traffico e risparmiare tempo e denaro al volante, dice che se Milano è la città dove si guida meglio, Napoli è la città dove chi è al volante è più felice, nonostante le avversità del traffico. L’analisi figura nell’indice annuale di soddisfazione degli automobilisti redatto da Waze, secondo cui il Paese migliore al mondo dove guidare è l’Olanda, quello peggiore le Filippine. L’Italia si classifica tra i cinque peggiori Stati europei per gli automobilisti, ma nel Belpaese mettersi al volante è un qualcosa di diverso da città in città. Milano per esempio è la città migliore in cui guidare, in termini di traffico, sicurezza e servizi per l’automobilista, ma non per qualità delle strade per cui il primato spetta a Bologna. I guidatori più felici invece sono i napoletani il cui umore alla guida, nonostante le difficoltà quotidiane, si attesta al di sopra della media nazionale. Inoltre, per qualità di guida, dopo Milano la città migliore è Napoli, seguita da Roma e Bologna. L’indice prende in considerazione sei fattori chiave valutati dai milioni di utenti di Waze attivi mensilmente nel mondo in 217 città di 42 Paesi: traffico, qualità e sicurezza delle strade, servizi all’automobilista, fattori socio-economici, felicità e utilità della community di Waze. In Europa, al top c’è l’Olanda (che guida anche la classifica mondiale), seguita da Francia, Repubblica Ceca, Belgio e Spagna. Nelle ultime tre posizioni ci sono Ucraina, Romania e Gran Bretagna, seguita da Italia e Portogallo. Il nostro Paese però si aggiudica il secondo posto mondiale per sicurezza alla guida, mentre il Portogallo risulta il primo in assoluto per qualità delle strade. I napoletani dimostrano di avere il buon umore al di là di ciò che accade intorno e nonostante gli ingorghi a croce uncinata.

Fuorigrotta, non chiamatela più periferia