Dodici punti in più del 2017

Il Napoli vince contro la Lazio 4-1 al San Paolo ed è esattamente lo stesso risultato della partita di andata all’Olimpico. I numeri sono dalla parte degli azzurri che, soprattutto nel secondo tempo, hanno dominato in tutti i settori del campo. Il possesso palla è stato del 66%, i tiri sono stati 16, di cui 9 nello specchio della porta avversaria. Le palle perse sono state 53, quelle recuperate 34. Gli attacchi centrali sono stati 15, quelli da destra 7, quelli da sinistra 11. Come accade quasi sempre, quindi, il Napoli ha attaccato più da sinistra che da destra. Il giocatore del Napoli ad aver effettuato il maggior numero di tiri è Insigne con 4. Jorginho ha recuperato 9 palloni, Allan 6: questi due giocatori hanno anche perso il maggior numero di palloni: 11 a testa. Per Callejon è stato il settimo gol in questo campionato. Il terzo gol del Napoli è di Mario Rui, anche se sul suo tiro c’è stata una netta deviazione di Zielinski. Ad ogni modo la Lega Calcio ha attribuito la rete al terzino sinistro. Per Mertens, autore del quarto gol, è stata la rete numero 15 in questo campionato. Il gol del belga è stato davvero bello con un tocco di esterno destro su uno splendido assist di Zielinski. Con i tre punti conquistati contro la Lazio, questo 2017/18 si conferma il miglior Napoli della storia. Mai gli azzurri avevano avuto un tale rendimento in serie A: staccati, ora, di ben sette punti il 1987/88 ed il 2015/16 che erano a quota 56 con 17 successi, 5 pareggi e due ko. Con 63 punti il 2017/18 ha dodici punti in più sul 2016/17 (51). Con il poker alla Lazio Maurizio Sarri occupa ora tutte le prime tre posizioni nella classifica dei Napoli più prolifici della storia: 78 reti nelle prime 34 partite del 2015/16, 76 nella scorsa stagione e 71 oggi. Mertens è andato in gol per la quarta partita di fila, contro l’Atalanta, il Bologna (2), il Benevento e la Lazio. Anche all’andata il belga aveva segnato in quattro match di fila curiosamente contro gli stessi avversari. Callejon, invece, ha segnato il suo gol numero 71 in maglia azzurra staccando Vinicio e Canè fermi a 70. Lo spagnolo ora è da solo l’undicesimo bomber della storia del Napoli. Il Napoli deve proseguire su questa strada. Molto dirà lo scontro diretto a Torino alla trentaquattresima giornata. Si tratta di una sfida a distanza tra due squadre che hanno qualcosa in più rispetto a tutte le altre.

https://www.napoligiornalegratuito.it/2018/02/12/napoli-batte-la-lazio/