Pink Project, il Palazzo delle Arti “in rosa”

il Progetto. Mercoledì una giornata nel segno della prevenzione del tumore al seno tra performance e installazioni dell’artista

Il Palazzo delle Arti di Napoli si tinge di rosa per un interessante progetto al femminile proiettato verso la prevenzione del tumore al seno. Questa insolita relazione tra arte e scienza prenderà forma nello storico Palazzo Roccella di via dei Mille che, dal 2005, offre i propri spazi per incontri con l’arte contemporanea e fenomenologie annesse.

Il Pan, inteso anche come centro dinamico di cultura, è uno spazio aperto al dibattito sui temi più attuali, infatti, oltre a mostre, convegni, presentazioni ed altri eventi di carattere culturale, dà impulso anche a manifestazioni d’interesse pubblico e sociale, come la prevenzione di alcune malattie e la conoscenza di altre attività inerenti al mondo medico-scientifico. In quest’ottica verrà ospitato “Pink Project”.

Un progetto fotografico firmato dalla poliedrica artista Francesca Tilio, che sarà presentato mercoledì 28 febbraio a partire dalle 12. Un progetto che esprime e comunica un’esperienza diretta di guarigione dal tumore al seno, con il preciso obiettivo di offrire uno spunto creativo e divulgativo sull’importanza della prevenzione. “Al di là di ogni previsione medica – dichiara Francesca Tilio – sono diventata mamma di una bambina: Pink Project sono Io, mia figlia ed ogni donna. Ovunque”.

Trait d’union, il colore rosa e il suo simbolismo cromatico, che nell’immaginario collettivo da subito rimanda al mondo femminile, molto presente soprattutto nella comunicazione dell’evento. La testimonianza di una guarigione verrà rappresentata attraverso una parrucca rosa utilizzata dalla fotografa jesina e da un abito della sua mamma, anch’esso pink, abbinati a performance e installazioni.

L’evento è sostenuto dall’Azienda Ospedaliera Universitaria di Napoli e dal Rotary Club Campania. Sono previsti inoltre interventi di radiologi, chirurghi plastici, oncologi e senologi. Tra le innumerevoli attività che ospita il Pan, questa assume un taglio decisamente diverso e sicuramente un carattere forte, come le donne che trovano il coraggio di affrontare un male, sconfiggerlo e rinascere.

Una testimonianza artistica, che racconta un’esperienza e dà sostegno a quanti, con il proprio talento, continuano a favorire la prevenzione e la diagnosi precoce contro il male del secolo. Pink Project, con ingresso libero, sarà aperto dalle 12 alle 19 del 28 febbraio e tutte le donne che vorranno sostenere la causa potranno, per l’occasione, farsi fotografare con una parrucca rosa presso il set allestito ad hoc negli spazi del Pan.

https://www.napoligiornalegratuito.it/2018/02/27/il-fumetto-dautore-ora-sbarca-nei-musei/