Prevenzione, i Lions scendono in campo

Il Lions Club “Napoli 1799” scende in campo per dare un contributo importante a tematiche come prevenzione, giovani e meno fortunati. Particolarmente ricco il programma di iniziative e attività proposto dalla storica associazione presieduta da Ettore Nardi.

Si inizia sabato 10 marzo con il convegno “Rischi naturali e antropici” organizzato dal multidistretto Lions 108 Italy insieme ai Club “Napoli 1799”, “Napoli Capodimonte” ed in partnership con l’Ordine degli ingegneri di Napoli. Rappresentanti Lions ed esperti di settore, tra i quali il presidente della Federazione ingegneri per i beni culturali, arte e tecnologie, Luigi Vinci, il consigliere segretario dell’Associazione Ingegneri per l’Emergenza del Consiglio Nazionale Ingegneri, Eduardo Pace, e il segretario regionale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Francesco Agliata, analizzeranno la recente riforma della protezione civile e presenteranno il programma “Lions Alert” incentrato sull’impegno dei soci Lions nella prevenzione e superamento delle emergenze.

Dalla prevenzione delle calamità naturali si passa a quella delle malattie dismetaboliche e all’educazione ai sani e corretti stili di vita. A tal proposito, martedì 13 marzo, presso la scuola media “Maiuri”, sarà presentato il progetto del club “I Lions contro il Diabete”, nell’ambito delle cinque “sfide di Service del Centenario Lions”, a favore della prevenzione e diagnosi precoce del diabete dell’età infantile. Il progetto che prevede corsi di informazione, attività di screening sul rischio di ammalarsi di diabete e avviamento ad attività sportive, sarà realizzato in collaborazione con il Coni Campania e la Federazione Italiana Tennis da Tavolo. Alla giornata di presentazione parteciperanno la dirigente della scuola “Maiuri”, Aurora Alfano, il direttore generale dell’ospedale Cardarelli, Ciro Verdoliva, la responsabile del Centro Obesità e Patologie Endocrine correlate, Maria Rosaria Licenziati, la coordinatrice della Associazione di pazienti diabetici della Regione Campania, Fabiana Anastasio, il presidente del Coni Campania, Sergio Roncelli e quello della FITeT Campania, Paolo Persico. Le conclusioni sono affidate a Franco Lanza, medico e responsabile delle attività di servizio del Lions. Club Napoli1799.

L’8 aprile il Club parteciperà attivamente al “Lions Day” con iniziative in via Scarlatti ed in piazza Santa Caterina da Siena per far conoscere alla cittadinanza l’associazione internazionale, le molteplici attività di servizio e i tanti progetti di sostegno ai meno fortunati come “Stelle in Strada” che da anni vede il club “Napoli 1799” in prima linea nel supporto ai senza fissa dimora.

La solidarietà e le iniziative per il sociale hanno anche bisogno di solidi e certi riferimenti normativi: in quest’ottica si inquadra il secondo appuntamento di formazione sul tema del Codice del Terzo Settore e dei Decreti Attuativi, in programma martedì 10 aprile, a partire dalle ore 15, nella sede dell’Ordine dei Commercialisti di Napoli. L’incontro organizzato con l’Unione Giovani Dottori Commercialisti di Napoli e l’Associazione “Amici degli Archivi Onlus”, vedrà la partecipazione di rappresentanti del mondo accademico, dell’associazionismo e delle istituzioni e tra questi gli assessori Amedeo Lepore della Regione Campania e Nino Daniele del Comune di Napoli.

«Il Club “Napoli 1799” – afferma il presidente Ettore Nardi – è da sempre animato dal vero spirito lionistico, che è sinonimo di impegno sociale, culturale e di solidarietà e che si concretizzerà nelle prossime settimane in molteplici azioni su vari versanti. Riteniamo sia indispensabile dare il nostro contributo di conoscenze, competenze e entusiasmo ed essere esempi virtuosi per la comunità, mettendoci al servizio della collettività, delle giovani generazioni e dei meno fortunati, con l’intento di promuovere coesione sociale e crescita umana e culturale, nel pieno rispetto del We Serve, motto da oltre cento anni della nostra Associazione»