Vietato deprimersi proprio nel finale

Il corsivo.
Al Napoli non capita di vincere una partita all’ultimo secondo. Al Napoli non capita di portare a casa i tre punti senza giocare bene e senza meritarli. Queste cose succedono solo alla Juventus, che da ieri è balzata al primo posto in classifica dopo gli ultimi due risultati del Napoli che ha perso con la Roma e pareggiato con l’Inter. Uno scoramento generale s’intravede sui volti dei calciatori azzurri. E questo sentimento lo si respira anche in città. La delusione si annida tra i vicoli di Napoli come l’odore del caffè e come il profumo della “genovese”. Eppure non è finita. Una speranzella c’è ancora.

Al momento, infatti, il Napoli ha un solo punto in meno dei bianconeri. La Juventus deve recuperare in settimana la partita con l’Atalanta, da giocare a Torino. Ma non è detto che la vinca e si porti a +4 dal Napoli. Potrebbe pareggiare, visto che i bergamaschi di Gasperini, tutto sommato, non sono proprio dei polli e non hanno nulla da perdere. Ma, se anche la Juve dovesse vincere, i punti di distacco sarebbero solo 4. E il Napoli ci deve credere perché ha ancora lo scontro diretto da giocare a Torino. E questo Napoli ha tutte le potenzialità per andare allo Stadium e portarsi a casa i tre punti. E poi perché, tra qualche domenica, il calendario più difficile ce l’avranno i bianconeri, che tra l’altro saranno impegnati anche in Champions League.