Tonelli: «Il Napoli è come un pugile che assorbe e si rialza. Lotteremo fino alla fine»

È un Lorenzo Tonelli risoluto quello che ha parlato oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Il difensore del Napoli ha giocato come titolare solo nelle partite interne con Lazio e Lipsia in questa stagione, ma ha dimostrato di essere sempre pronto e reattivo quando ce n’è stato bisogno. Il pensiero di Tonelli si è espresso chiaramente oggi in radio: «Siamo lì, attaccati al vertice, e stiamo davvero facendo un percorso strepitoso. Adesso dobbiamo raccogliere tutte le forze e provare a vincere le gare che restano.

Tutto ciò che verrà poi sarà comunque un gran risultato. Noi lottiamo con determinazione, convinzione ma anche con serenità perché sappiamo che davanti abbiamo una squadra più attrezzata e con una grande storia. Per noi non è una ossessione questo duello ma una corsa stimolante per comprendere quanto possiamo dare e qual è il nostro valore. Sinora abbiamo dimostrato di non esserci mai arresi. Mi piace la metafora del pugile che assorbe e si rialza. Il Napoli quest’anno anche quando ha preso qualche cazzotto, poi si è rialzato con più forza e vigore di prima.  Adesso siamo in piedi e vogliamo dare noi i colpi per arrivare lontano».
Riguardo la vicinanza del popolo napoletano alla squadra, il giocatore ex Empoli replica: «Ogni volta che mi fermano per strada sento vicinissimo l’incitamento della gente. Noi abbiamo la loro stessa fame. Calcisticamente veniamo dal basso e stiamo attaccando il vertice. Questa fame deve essere la nostra forza fino alla fine».

https://www.napoligiornalegratuito.it/2018/04/19/lorenzo-tonelli-se-segno-a-torino-mi-faccio-i-capelli-blu/