Premio Sabatino Minucci

Il 10 aprile presso l’istituto comprensivo “Sabatino Minucci”, situato in via Domenico Fontana 136, dalle ore 9.00 si terrà la commemorazione del 77° anniversario dalla morte del bersagliere Minucci (da cui prende il nome la scuola).

Di origini napoletane  ha ricevuto nel 1941 la medaglia d’oro al valore militare: un eroe impavido e incurante di ogni dolore, che spinto da una forza incontrollabile si lanciava contro il nemico al grido di “Savoia”. La cerimonia prenderà vita con la tradizionale deposizione della corona d’alloro, seguita da una poesia e una lettura sulla motivazione della medaglia in merito.
L’istituto Minucci, composto da tre plessi (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado), raggiunge un totale di 1200 alunni. Per gli studenti del quinto anno della scuola elementare e per quelli della scuola secondaria di primo grado, inclusi anche alcuni ex alunni, sarà l’occasione di partecipare alla premiazione rivolta ai tre allievi più meritevoli, che hanno dedicato il loro tempo ad attività a scopo sociale all’interno o all’esterno della scuola, spiccando per valori di solidarietà e altruismo. Seguirà la sfilata di bersaglieri, labari e associazioni d’arma, accompagnata da un concerto musicale della fanfare dei bersaglieri.

La dirigente scolastica Silvana Renzulli dichiara: “Sono nove anni che abbiamo ripreso tale commemorazione, era una celebrazione che si svolgeva in passato, in onore del tenente dei bersaglieri, Sabatino Minucci, morto alla giovanissima età di 26 anni. L’evento verrà svolto in collaborazione con l’Associazione nazionale dei bersaglieri e parteciperanno le autorità locali. Oltre ai premi consegnati agli alunni più meritevoli, che si saranno distinti per meriti sociali, ci sarà un ulteriore premio che verrà offerto personalmente dalla nipote del bersagliere, la professoressa Luisa Minucci, rivolto a un alunno della scuola secondaria che eseguirà il disegno più bello e significativo. Il tema della figurazione artistica è libero.

[amazon_link asins=’8856640392,8804658959,8854027499′ template=’ProductCarousel’ store=’ngg-it’ marketplace=’IT’ link_id=’8235fbb3-38b2-11e8-95d8-a7c6e3ae1197′]

Di solito viene rappresentata un’immagine di solidarietà, di aiuto e sostegno ai più deboli, ma può essere anche rivolto al futuro e alla speranza che viene riposta nella vita“. L’idea prende ispirazione da Sabatino Minucci, che tra le sue doti annoverava, infatti, una brillante abilità nel disegno, e, proprio in occasione dell’evento, verrà esposto un quadro dipinto dal tenente in persona.