messa alla prova, stupro a marechiaro, pizzaioli

Il tribunale ha stabilito la “messa alla prova” come pizzaioli per i 3 minorenni che a maggio del 2017 stuprarono una ragazzina 15enne a Marechiaro.

La vicenda drammatica si svolse nei pressi della casa degli spirti di Marechiaro. La giovane era in compagnia di un amico degli stupratori, una supposizione, forse una trappola ma i fatti che seguirono segnarono una triste vicenda: mentre veniva brutalmente spogliata da due ragazzi, un 17enne abusò di lei sessualmente per poi abbandonarla a pochi passi dal mare

Ora il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Napoli ha stabilito che i ragazzi saranno liberati anticipatamente per essere inseriti in un programma di recupero come aspiranti pizzaioli.