Il vergognoso spot di Sky

Vergognoso spot per la presentazione della serie Romolo+Giuly: per Sky Roma è solo buche, Napoli è solo spazzatura

In questi giorni, in televisione sta andando in onda lo spot per la presentazione della serie Romolo+Giuly di Fox su Sky, che partirà dal 17 settembre.
L’annunciatore, il redivivo Giorgio Mastrota, per spiegare che le scene si svolgono nelle città italiane, dice letteralmente: «tra le buche di Roma, tra la spazzatura di Napoli e le grandi passerelle della moda di Milano».

Faccia tirata e schifata quando parla di Roma e di Napoli, sorriso sereno e compiaciuto quando cita Milano. Uno spot intriso di luoghi comuni ed ignoranza dove l’equazione è presto fatta: Roma uguale buche, Napoli uguale spazzatura, Milano uguale grandi passerelle di moda.
Ora, è impossibile negare che a Roma ci siano le buche e che da quando c’è il sindaco Virginia Raggi la situazione delle strade della Capitale sia peggiorata notevolmente ma da qui ad associare la città solo alle buche ce ne passa. Roma è una delle città più belle del mondo, dove la storia e l’arte si respirano ad ogni passo. A Roma ci sono le buche, è vero: ma Roma non è solo buche. Per presentarla, invece, Mastrota fa la faccia disgustata e cita solo “le buche di Roma. Perché non dire “tra i monumenti di Roma” oppure più semplicemente “tra le vie di Roma”? Allo stesso modo, come Roma anche Napoli è una delle città più belle del mondo e maggiormente visitate negli ultimi anni dai turisti stranieri: perché associarla ancora alla spazzatura seppure l’emergenza rifiuti è terminata da un bel po’ di tempo? Perché nell’elaborare lo spot, quelli di Sky non hanno detto “tra i vicoli di Napoli”? Perché non si cita un aspetto positivo della città per descrivere anche Roma e Napoli così come avviene per Milano, associata alle “grandi passerelle della moda” con un largo sorriso da Mastrota? Di sicuro bisognerebbe fare più attenzione prima di elaborare questi spot che rischiano di ledere la dignità e l’orgoglio dei romani e dei napoletani, che non a caso, stanno già protestando sui social network e chiedono la rimozione dello spot.

D’altronde il risultato di questo vergognoso spot è che, poi, romani e napoletani non vedranno di buon occhio la serie televisiva pubblicizzata e quindi potrebbe esserci un minor numero di spettatori. Perché, a pensarci bene, se già nello spot di Romolo+Giuly sono contenute frasi discriminatorie nei confronti di Roma e Napoli, figuriamoci nel corso delle puntate della serie tv.

 

Vergognoso lo spot per la presentazione della serie Romolo+Giuly di Fox su Sky: Giorgio Mastrota, per spiegare che le scene si svolgono nelle città italiane, dice letteralmente: "..tra le buche di Roma, tra la spazzatura di Napoli e le grandi passerelle della moda di Milano". Faccia schifata quando parla di Roma e di Napoli, sorriso sereno e compiaciuto quando cita Milano. Uno spot intriso di luoghi comuni ed ignoranza dove l'equazione è presto fatta: Roma uguale buche, Napoli uguale spazzatura, Milano uguale grandi passerelle di moda.

Pubblicato da Napoli giornale gratuito su Sabato 8 settembre 2018