Auguri Maradona: El Pibe de Oro compie 58 anni

maradona, calcio, compleanno
Diego Armando Maradona

 58 anni fa nasceva Diego Armando Maradona, il calciatore che ha incarnato il poetico nel calcio

Oggi 30 ottobre, Diego Armando Maradona compie 58 anni ma l’eco delle sue gesta, l’affetto dei  suoi tifosi e il plauso dei suoi colleghi vecchi e nuovi lo accompagnano ancora. Mai potrà passare inosservata la commemorazione di un uomo che ha rivoluzionato l’idea del calcio giocato e ha dato dimostrazione  sul campo di cose a dir poco incredibili.

Pier Paolo Pasolini, uno dei  maggiori artisti ed intellettuali italiani del XX secolo, amava profondamente il calcio ed esaltava questo sport come pura forma poetica, affermando che: «Ci sono nel calcio dei momenti che sono esclusivamente poetici: si tratta dei momenti del “goal”. Ogni goal è sempre un’invenzione, è sempre una sovversione del codice: ogni goal è ineluttabilità, folgorazione, stupore, irreversibilità. Proprio come la parola poetica. Anche il “dribbling” è di per sé poetico (anche se non “sempre” come l’azione del goal). Infatti il sogno di ogni giocatore (condiviso da ogni spettatore) è partire da metà campo, dribblare tutti e segnare. Se, entro i limiti consentiti, si può immaginare nel calcio una cosa sublime, è proprio questa. Ma non succede mai. È un sogno».

Questa illusione impossibile immaginata da Pasolini, prese corpo e forma undici anni dopo la sua morte durante il quarto di finale tra Argentina e Inghilterra nel mondiale del 1986. Maradona  realizza un gol impossibile partendo da centrocampo dopo aver scartato sette giocatori inglesi compreso il portiere. Diego mette a segno il gol dei sogni, la rete che più di tutte incarna il sublime ed il poetico nel calcio. Ad oggi Maradona resta l’essenza assoluta ed “ineluttabile” della straordinaria bellezza del gioco del calcio.