Diawara in campo fa “numero”. Callejon entra e fa capì chi cumann

Le pagelle su Napoli-Empoli. La partita vista dalla supertifosa azzurra Immacolata Benedetti

serie a, napoli-empoli, diawara
Napoli-Empoli

Contro l’Empoli formazione ancora stravolta in campo, nu poc come i miei capelli quando mi sveglio la mattina, con le punte che vanno un pò dove c…. gli pare. Settimana all’insegna di pronostici negativi dovuti alla designazione arbitrale. Sarà per la sua parentela o forse perchè Pairetto in francese, assumiglie troppo al termine peretta e temevamo tutti che ci finisse in c… invece l’arbitro ci ha sorpresi, con una buona direzione di gara, e pure Mazzoleni al Var si è dovuto arrendere, quando ha capito che se non convalidava il 5° goal, l’arbitro faceva fa a nuttata mmiez o campo ai giocatori. La domanda che oggi ci affligge è: che s’è chiavat ncuoll Edo De Laurentis? Un completo a metà strada tra la divisa da elfo di Babbo Natale ed il kilt scozzese. Menomale che la regìa non ha inquadrato il gonnellino che teneva sotto, altrimenti avrebbe bloccato la crescita e criatur che affollavano lo stadio. Un completo accussì sconvolgente che ha fatto venire na paralisi facciale a Donatella Versace che, da oggi, può sospendere il botox. Un encomio ai giocatori dell’Empoli: non s’erano scordati le lenti a contatto rosse di Halloween, era sangue vero quello che tenevan inte all’uocchie. Bella la correttezza mostrata dalle due squadre: in campo battagliere, durante l’intervallo baci e abbracci come allo scoccare della mezzanotte la notte di Capodanno. E da tifosa, permettetemi di dire che sò contenta che la fine dei trick track l’hanno comunque fatta loro. Ecco la mia pagellina sulla partita con l’Empoli:

Karnezis: ha capit tropp tard che il tiro di Caputo c’è caput inta a rete. Sul tiro di Silvestre si è elevato a Pino. E stev tutt prufumat, pure senza doccia. Voto 6,5
Malcuit: un ragazzo senza grilli per la testa, anche perchè poi trovarli, addiventa nu problem. Quelli della Lipu stann ancor cercann nu stormo di gabbiani intrappolati che non riescono ad emigrare per terre più calde. Facite na culletta, bandite nu concorso, ma truvate nu barbiere a chistu uaglione pe favore. Voto 6,5
Maksimovic: sul goal di Caputo s’è guardate attuorno dicendo: che è? Che è stat? Che è succiess? Sul colpo di testa di Sivestre, resta incollato al suolo. Evidentemente vuole mettere radici, nun sul in difesa, ma proprio sul terreno di gioco. Voto 6,5
Koulibaly: ovunque. Hai sbloccato la situazione arpionando il pallone e lanciandoti in avanti come un treno in corsa. Insigne ha dovuto solo timbrare il biglietto. Inc… nero con i tuoi compagni di reparto e i centrocampisti, hai lanciato jastemme e ktm, onorando contemporaneamente sia la festa dei Santi che quella dei morti. Voto 8
Hysaj: rassegnato al fatto che gira e gira, il citrullo, quando i tuoi compagni a destra si fanno male, finisce nel tuo sedere, costringendoti a giocare su una fascia non tua. Ormai non ti lamenti manco più, e ti limiti sul a correre con le chiappe strette. Voto 6
Rog: o’ guaglione è lent e nun ha capit che Halloween è finito. È scis in campo come chi accetta di partecipare ad una festa in maschera, e sulo quando arriva, se rende conto che è l’unico vestito da fantasma e che e catene appise nguoll. Ma invece re pusà se è trascina pe tutta a serata. Voto 5
Zielinski: il centrocampo teneva più buchi di un canotto appoggiato ngopp e scoglie a Mergellina. Hai cercato di correre a tapparli con lo schocth, ma l’aria usciva lo stesso, pure da te, che al momento della sostituzione stive con il fiatone. Voto 5,5
Diawara: ci stavi. Hai fatto numero. Ma come quello che esce con i compagni e non può bere perchè deve riaccompagnarli a casa. Non solo nun se diverte, ma rompe e p… pure agli altri levannece o bicchiere a mano. Voto 5,5
Ruiz: sei come la vip che partecipa all’Isola dei Famosi. Bella e seducente all’inizio, ti trasformi in un mostriciattolo nel corso dei minuti. e tu capisc finalmente quanto è duro e pericoloso il lavoro dell’estetista. Voto 5,5
Callejon: Carletto ti manda in campo, accussì comme e mio marito mi manda a dare na regolata agli amici di mia figlia quando stanne a casa e fanne troppo burdello. Io mi limito ad entrare inta a stanza e le turbolenze finiscono, tu regali un assist a Mertens pe fa capì chi cumann. Voto 7
Mertens: tre goal che so tre buffettun per chi quest’anno pensava di fare a meno di te. Come il festeggiato alla sua festa di compleanno, estendi l’invito a Milik dicendo: “Arkà, vien pure tu!”, tanto lo sai che il centro della torta t’ha magne comunque tu. Voto 8 Insigne: è più forte di lui. Gioca bene, fa goal e pò se fa prendere la mano, comme e me co sale inte e friarielle. Fortunatamente mette a tavola doie sasicc bbon per Mertens, e il pranzo è salvo. Voto 7
Milik: inalatore di Ventolin. Un solo spr(u)zzo che regala sollievo, elimina asma, ansia e pure gli elementi patogeni avversari. Pure se parti dalla panchina, ormai tutti sanno che devono “leggere bene il foglietto illustrativo”. Voto 6,5
Allan: Sì…si sa…quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Ma quando trase Allan, il gioco fernesce e bast. Voto 6,5