Hamsik, la partenza è ancora possibile. Le ultime sulla trattativa

hamsik, la partenza è ancora possibile , marek, hamsik, calcio napoli, ancelotti
Marek Hamsik

Marek Hamsik e la Cina. Nonostante la comunicazione via tweet della SSC Napoli di ieri sera la partenza è ancora possibile. La trattativa tra la società azzurra e il Dalian Yifang sembrerebbe essere ricominciata.

-ADV-

Sulla questione si sono espressi diversi esperti di calciomercato. Gianluca Di Marzio di Sky ha dichiarato: “Anche nella serata di ieri, nonostante il comunicato del Napoli, le parti hanno provato a sbloccare la trattativa. De Laurentiis, però, è rigido sulle sue posizioni, non vuol concedere sconti: il presidente azzurro pretende i 20 milioni di euro per il trasferimento di Hamsik a titolo definitivo, da pagare tutti in un anno come inizialmente previsto. Il club cinese, invece, ha poi rivisto la propria posizione, proponendo un prestito a 5 milioni con obbligo di riscatto a 15. Soluzione, questa, che non convince il Napoli, nonostante le garanzie bancarie presentate: la Lega cinese cambia spesso condizioni, questa formula rappresenterebbe quindi un rischio“.
Sulla condizione del giocatore aggiunge quindi: “Qualora dovesse rientrare in Italia, Hamsik lo farebbe con un solo anno di contratto e quindi con pochi margini di trattativa con altri club. Sarebbe quindi invendibile o, al massimo, cedibile a una cifra nettamente inferiore. Scenario che De Laurentiis vuole evitare assolutamente. Si lavora, dunque, per trovare un punto d’incontro definitivo, che soddisfi il Napoli ma che accontenti anche il calciatore, che ormai ha preso la sua decisione e attende il via libera per volare prima a Madrid per le visite mediche e poi in Cina. La telenovela Hamsik, dunque, continua: tra addii, frizioni e manovre per sbloccare un’operazione che sembrava ormai chiusa”.

Dello stesso avviso anche Alfredo Pedullà di Sportitalita che sul suo sito ha dichiarato: “Nelle ultime ore si è lavorato a fondo per trovare la quadratura definitiva del cerchio, chiaramente alle condizioni de Napoli. Parliamo sempre di 20 milioni più bonus (totale di 25) senza obbligo di riscatto, una formula che De Laurentiis ha subito respinto semplicemente perché il mercato cinese non garantisce l’immediatezza di simile operazione come invece accadrebbe per qualsiasi trattativa europea. In sostanza, l’obbligo comporterebbe l’emissione di una fideiussione con lungaggini, intoppi e rischi. Ecco perché nelle ultime ore avvocati e intermediari hanno lavorato per ripristinare la situazione precedente, quella che era stata garantita dal Dalian”.

E conclude: Hamsik freme più di tutti per raggiungere la Cina, non a caso ha saltato l’allenamento di stamattina e comunque non sarebbe stato convocato per la trasferta di sabato a Firenze. Non si tratta che aspettare, ma alla luce degli ultimi indizi (che ormai fanno quasi una prova) si viaggia verso la fumata bianca invocata da tutti”.

- Pubblicità -
- ADV-