Sanremo, se il giudizio degli italiani non conta…

La classifica finale di Sanremo è composta da un sistema che prevede televoto (che influenza il risultato al 50%), voto della sala stampa (30%) e voto della giuria d’onore (20%). Se alla fine ha vinto Mahmood (“Soldi” ha ottenuto alla fine il 38,9%, seguito da Ultimo con il 35,6% e da Il Volo con il 25,5%), il pubblico da casa aveva premiato “I tuoi particolari”. Analizzando i dati scorporati, per il televoto Ultimo ha raccolto il 46,5% di voti rispetto al 39,4% de Il Volo e al 14,1% per Mahmood.
Dunque, il sistema di votazione prevede che si dia un’importanza relativa a ciò che pensa la gente, gli italiani. E su questo bisognerebbe riflettere.
Non a caso, Claudio Baglioni durante la conferenza stampa conclusiva del Festival di Sanremo commenta la composizione del voto che ha portato alla vittoria di Mahmood: “O il Festival diventa di nuovo deciso da giurie ristrette di addetti ai lavori, o questa mescolanza rischia di essere discutibile”. “Se il Festival volesse essere una manifestazione popolare – aggiunge – potrebbe essere gestita solo dal televoto”.

-ADV-
- Pubblicità -
- ADV-