Preso il rapinatore seriale di cellulari: aveva appena messo a segno l’ultimo colpo

Il rapinatore seriale di smartphone è stato sorpreso con le mani nel sacco mentre stava scappando dopo una rapina. Così gli agenti della Polizia Municipale Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori, durante il servizio di controllo nella zona della Stazione Centrale di Napoli, hanno arrestato in flagranza di reato C. A. per aver appena rapinato una donna del suo telefono smartphone.  La vittima della rapina, mentre passeggiava in via Alessandro Poerio, si è sentita strattonare per il braccio mentre l’uomo le strappava il cellulare dalle mani. La donna ha tentato di opporsi al furto ma il delinquente l’ha colpita e trascinata a terra per qualche metro riuscendo a impossessarsi dell’oggetto e dandosi alla fuga. Gli agenti della Polizia Municipale hanno bloccato il delinquente e lo hanno arrestato per il reato di rapina portandolo nel carcere di Poggioreale. Il rapinatore è stato sottoposto a procedura di identificazione a seguito della quale è emerso che aveva compiuto di reati analoghi per i quali era stato detenuto fino al mese di ottobre scorso e risultava anche destinatario di un provvedimento di divieto di dimora in Campania quale soggetto indesiderato. La vittima, dopo essere stata medicata da personale medico, è ritornata in possesso del telefono.
Ed è arrivato anche il commento da parte del Comune. “Esprimo vivo apprezzamento – dichiara l’assessore comunale alla Polizia Locale, Alessandra Clemente – per la prontezza degli agenti. Piazza Garibaldi crocevia dei più importanti flussi cittadini è una delle aree urbane più complesse da un punto di vista di vivibilità e sicurezza. Aumentare il contingente di agenti della Polizia Locale è un provvedimento non più rimandabile di cui il Governo ha il dovere di farsi carico”.

-ADV-
- Pubblicità -
- ADV-